lina dirige sul set

nemesiache
le tre ghinee

logo tre ghinee nel sito di lina mangiacapre
home page del sito di lina mangiacapre
una busta di lettera per i contatti
menu lista

Lina Mangiacapre,
la biografia di un pensiero


“Sono pittrice”. Così rispondeva a chi le chiedeva: “cosa fai nella vita? Lina Mangiacapre-Nemesi-Màlina, italiana ma nomade tra Roma Napoli e Parigi, dipingeva, dipingeva con le parole, con i suoni. Lei ha composto la musica dei suoi spettacoli e di quasi tutti i suoi film. Lei dipingeva con le immagini, i suoi show, veri tableaux vivants! Ha scritto romanzi, poesie, numerosi articoli.

Per Lina il fine di tutte le ricerche è il cinema. E’ attraverso la 7° arte che sintetizza tutte le esperienze artistiche. Quando lei parlava di cinema, citava sovente dei nomi per i quali sentiva una grande passione, una grande affinità:Jean Cocteau e Pierpaolo Pasolini.
Jean Cocteau: come lui, Lina ha praticato “l’art multiple”, e si ispira, anche lei, all’universo mitologico delle civiltà passate. Ama rappresentare il mondo contemporaneo attraverso le religioni dimenticate. Quanto a Pierpaolo Pasolini, Lina ha, come lui, sempre legato la sua azione politica alla sua creazione artistica. Si pone dei quesiti sulla società moderna e rimette in causa i fondamenti della nostra cultura contemporanea.
Ma se Lina riconosce i suoi maestri, ci offre un’originalità sorprendente e la sua lettura dell’inconscio attraverso un’altra estetica e ci conduce verso una nuova identità.

Lina è una donna, il suo sguardo è quello di una donna che rimette in questione tutti gli artefici. Laureata in filosofia, giornalista pubblicista, scrittrice, musicista, si firma Màlina in pittura. Nemesi è il suo nome come fondatrice del gruppo storico femminista delle Nemesiache (1970).

Scarica Curriculum

realizzazione web napoli